Diario Di Viaggio
Pagina 1

VALENCIA 2007

30 km + viaggio aereo > 3 giorni

Nazioni attraversate:
Italia, Spagna

Itinerario per città dal 18 maggio al 19 maggio 2007


Diario di viaggio:

Partito e tornato in aereo con Luca per un lavoro di 2 giorni, che ci ha permesso comunque di girare un po' la città.

Valencia è una città ampia, mediterranea, nuova, pulita, poco traffico nonostante il week end e l'America's cup.
Tra le moto il 50% sono custom, putroppo molte sono di quella marca strana coreana, le altre sono naked, qualche enduro e qualche scooter. Non ho visto sportive!
Parco auto e moto circolante di 5-10 anni, pochi clacson suonati, siesta al pomeriggio.
E' una città giovane, meglio non andarci con la zavorrina, età 18-40, ragazzi pronti a far conoscenza, ragazze prontissime, non ci sono mode estreme, la gente sorride. Per chi già conosce Barcellona, è molto simile.
Da vivere: zona spiaggia sempre, tardo pomeriggio ci sta bene anche un giro in centro (Plaza de Toros, Plaza de la Reina), con le zone pedonali e dovunque i venditori ambulanti di latte di mandorla fresco.
Fermata metro linea 5 "Colon", con lo stesso metro si va a "Maritim" e quindi a "Neptù" e si è davanti all'ingresso dell'America's cup, hanno allestito molto bene il tutto, ingresso gratuito, parcheggi ovunque in tutta la città.
La paella di Valencia va mangiata sul lungomare, davanti alla spiaggia, ristoranti uno dietro l'altro, meglio prenotare.
La cintura in macchina è obbligatoria solo in città, in alcuni locali si può fumare, le Marlboro qui fanno veramente schifo ma costano 3.10 euro. Ora di cena intorno alle 21.30.
I locali con dehor tipo bar-ristoranti chiudono presto, intorno a mezzanotte, dopodichè si va in Calle de Los Caballeros nelle vere Chupiterie. Dall'aeroporto col metro si arriva con 1.75 euro davanti all'America's cup. Sugli autobus il biglietto si fa a bordo.
I taxi costano poco e si chiamano anche per strada.


.